Share

Savadori, impresa sfiorata

Al MotorLand Aragon di Alcaniz nella tappa di apertura dell’iridato Superstock 1000 FIM Cup, Lorenzo Savadori in sella all’Aprilia RSV4-RF del Nuova M2 Racing Team sfiora l’impresa perdendo all’ultima staccata il duello “made in Romagna” con la BMW di Tamburini.

Week end di grande lavoro per il pilota cesenate che al termine delle qualifiche centra la pole position spagnola con il miglior tempo di 1’52.577.

 

Scattato ottimamente al semaforo verde, Savadori conduce in testa dodici tornate tallonato da un agguerrito quartetto composto da Tamburini (BMW), Coghlan (Yamaha), De Rosa (Ducati) e Staring (Kawasaki).

La pressione è alta ma il vice campione del mondo della categoria non perde un colpo; bravo Tamburini a sfruttare in rettilineo le velocità di punta della sua BMW che si infila davanti all’assalto conclusivo precedendo Savadori sotto alla bandiera a scacchi di soli 154 millesimi di secondo.

 

Completa il podio di Aragon Kevin Coghlan (Yamaha) distanziato dalla vetta di 1.485 secondi.

 

 

Lorenzo Savadori:

 

"Primo importante risultato positivo, week end fondamentale per incamerare dati legati al continuo sviluppo di una moto nuova ma già competitiva. Non ero assolutamente infastidito dalla pressione avversaria, conosciamo il valore del lotto rivale di categoria e lavoriamo sodo anche dal punto di vista psicologico per stare davanti. Ci si vede tra una settimana ad Assen, ringrazio l’Aprilia e tutto il Nuova M2 Racing Team per il prezioso lavoro svolto durante la permanenza spagnola. Risultato dedicato a tutti i miei sponsor, al mio gruppo di lavoro ed ai tanti tifosi”.

 

Prossimo appuntamento con i bolidi della Superstock 1000 FIM Cup a stretto giro di posta, gara sull’asfalto del celebre TT Assen Circuit (Olanda) fissata per il

prossimo 19 aprile (ore 14.15).

 

 

 

 

Mattia Grandi

 

-Press Office Lorenzo Savadori #32-

Lorenzo Savadori Official site

BIOGRAPHY

GALLERY

NEWS

PRESS

CALENDARIO 19

PARTNERS

CONTACTS

PRIVACY POLICY